Combattiamo il caldo con lo yogurt gelato!

2 Commenti

Yogurt gelato

Qual è il tormentone dell’estate?

A casa nostra spopola Alvaro Soler. Complice anche il fatto che in vacanza Allegra e Camilla siano diventate amiche di una dolcissima Sofia, capita che si ascolti questa canzone in loop fino a quando le bimbe non si stufano, cioè mai (capito cosa intendo vero?).

Ma il vero tormentone dell’estate, cioè quello di tutte le estati, qual è? Ma il caldo, che domande.

Caldo fa caldo, i bambini sono sempre sudati, meno appetenti e andrebbero avanti a gelato. Durante l’anno le mie bimbe spesso mangiano lo yogurt a merenda, così, per unire il loro desiderio di gelato all’idea di una merenda sana, abbiamo preparato in pochissime mosse lo yogurt gelato, una merenda nutriente e super apprezzata dalle mie due scimmiette in cerca di refrigerio. Continua a leggere »

Share

Crumble di mele e pere senza burro

Lascia un commento

Crumble di meleIl crumble di mele è un dolce inglese che mi piace tantissimo, la ricetta originale prevede l’utilizzo di burro e zucchero in discreta quantità, e, ad essere sincera, ritengo che il segreto della sua bontà risieda proprio nell’utilizzo di questi ingredienti. Ieri, tuttavia, volevo preparare una merenda un po’ diversa dal solito per le mie bimbe ed il più possibile sana ed adeguata a loro. Utilizzando gli ingredienti che avevo a disposizione e circa tre quarti d’ora di tempo (di cui 30 minuti di cottura in forno!) ecco che ho sfornato un “finto crumble” di mele e pere, senza l’utilizzo di burro. Per la sua realizzazione ho mescolato tre diversi tipo di farine biologiche, con prevalenza di farina di castagne, priva di glutine e naturalmente dolce, che mi ha permesso di limitare l’utilizzo dello zucchero. Una porzione di questo semplice dolce, accompagnata da una spremuta d’arancia ed ecco pronta una merenda sfiziosa per le mie bimbe. Continua a leggere »

Share

Merenda e chiacchiere: il workshop di Cosa mangia Camilla a Food Immersion

3 Commenti
Food Immersion

Photo credit by Gloria Soverini

Questo è un periodo di fervente attività per Cosa Mangia Camilla. Capita, all’avvicinarsi della data del parto, di soffrire di sindrome del nido e di riorganizzare, pulire, smantellare tutta la casa in vista del nuovo arrivo, io sto vivendo la stessa cosa ma non nei confronti della casa (a proposito: ma dov’è che lo mettiamo il piccoletto?), quanto nei confronti del blog. Diciamo che sto cercando di sfruttare al massimo questi ultimi due mesi prima del Big Bang, concentrando le mie (in verità non troppe) energie in tante nuove attività. In questo quadro, mi è successo anche di partecipare al Food Immersion, il festival della cucina creativa annualmente organizzato a Reggio Emilia dall’associazione culturale La Papilla Brilla nella splendida cornice dei Chiostri di San Pietro.  Il Festival, giunto alla sua quarta edizione, propone incontri, performance e attività legati al cibo e a tutte le sue contaminazioni culturali: street food, musica, arte, fotografia, design. In un contesto così vivo, stimolante e frizzante, ho avuto il grande piacere di proporre un workshop sul nostro approccio allo svezzamento e all’alimentazione dei bambini e, visto che il tema di questa edizione è stato il fermento, ho presentato, durante una chiacchierata tra mamme, tre ricette studiate per la merenda  dei nostri bimbi a base di yogurt, kefir e lievito madre. Continua a leggere »

Share

Ghiaccioli all’anguria e la spiaggia in casa

4 Commenti

Ghiaccioli

Il tormentone di questo luglio è il caldo, che poi mi ci arrabbio pure perché, dico, è estate: ci sta che faccia caldo. Allora era più strano l’anno scorso, quando ero in montagna per sfuggire alla teorica canicola estiva e invece ho foto di Allegra che gira con un ombrellone da spiaggia aperto per ripararsi dalla pioggia e  di una Camilla tre-mesenne attonita, tutta imbacuccata con berrettino e giacca, una cosa che la depressione post partum mi è venuta in ritardo, solo a guardarla conciata a quel modo. A luglio. E così mi ricordo che me ne sono tornata in città, dove avevo zero aiuti (babysitter in ferie e i nonni che sono rimasti in montagna), ma almeno non battevo i denti. Quest’anno però fa caldo davvero e, se la settimana scorsa, non ce ne siamo curate trasferendoci in Liguria, adesso siamo qui, fino all’inizio delle vacanze ufficiali, quelle di tutti gli Italiani, che partono ad agosto, e in qualche modo con questo caldo ci dobbiamo fare i conti. Ieri pomeriggio abbiamo (ho) deciso di restare a casa per non affrontare l’asfalto rovente e, per passare il tempo insieme in modo divertente, abbiamo ricreato la nostra dimensione estiva in salotto. Continua a leggere »

Share