Sgombro al cartoccio con patate

Lascia un commento

Sgombro al cartoccioSabato scorso sono stata invitata ad un blog tour a Crema, in occasione della manifestazione culturale I mondi di Carta.  Il programma della giornata era veramente ricco e io e le altre blogger abbiamo dapprima partecipato ad una conferenza sull’alimentazione nello spazio, poi alla preparazione e degustazione del tradizionale tortello cremasco da parte della cuoca Elisa Tadini, e pranzato poi come delle vere principesse alla Trattoria Via Vai dello chef Stefano Fagioli.  L’intera giornata è stata più che gradevole, e sono rimasta entusiasta anche dell’appuntamento che, sulla carta, mi attirava di meno: il cibo nello spazio. Durante la conferenza ho appreso con enorme piacere come il tema del cibo sia di cruciale importanza durante le missioni, in particolare il dietologo Andrea Pezzana e lo chef Stefano Polato, ci hanno raccontato come è stata studiata la dieta di Samanta Cristoforetti, la nostra astronauta la cui missione nello spazio è durata ben 7 mesi. Sono rimasta sbalordita nell’apprendere come, durante una missione di una tale durata e a causa dell’assenza di microgravità, il fisico degli astronauti subisca uno stress equiparabile ad un invecchiamento (in salute) di ben 10 anni, evento che consente di effettuare una serie di esperimenti e test sulla fisiologia del fisico umano. In un contesto così delicato, l’alimentazione assume un ruolo davvero cruciale per gli astronauti in missione per due fattori principali: il fattore “confort food”, ossia il cibo come momento di piacere in un contesto di un importante stress psicofisico e la necessità di un bilanciamento nutrizionale ottimale della dieta. Nella pratica è emerso come, per soddisfare queste due necessità, i cibi più adeguati siano di origine biologica, biodinamica, cibi antichi e di produzioni agricole autoctone, ad alta percentuale di antiossidanti e polifenoli. Continua a leggere »

Share

Cous cous con branzino al vapore

Lascia un commento

Cous cous con branzinoIl menù prevedeva involtini di orata con cous cous ma Camilla, che per mia fortuna non sa leggere, si è ritrovata nel piattino un curioso fagotto che al suo interno nascondeva un profumato tesoro: cous cous con branzino e verdure cotte al vapore, insieme ad una profumata fogliolina di alloro. I filetti di branzino trovati al mercato, infatti, erano polposi e non si prestavano a diventare involtini, così ho deciso di preparare dei piccoli cartocci con pesce, verdure, cous cous e alloro e cuocerli al vapore. Il risultato è stato un piatto sano e davvero saporito. Questo tipo di cottura  esalta molto gli aromi ed i sapori, mantenendo al contempo il contenuto nutritivo degli alimenti. Da non sottovalutare, infine, l’effetto sorpresa per i bambini (anche più grandi di Camilla) che troveranno divertente aprire questo piccolo pacchetto e scoprire cosa avrete preparato per loro! Continua a leggere »

Share

Polpette di salmone e patate

Lascia un commento

Polpette di salmoneMa quanto ci piacciono le polpette? Non so a casa vostra ma qui, se non si era capito, spopolano! Ci piacciono per diversi motivi: sono simpatiche da vedere, invitanti, e soprattutto facili da afferrare per le manine anche dei più piccoli. Proprio per questo le ho spesso e volentieri preparate anche agli inizi dello svezzamento di Camilla, in modo da stimolare la sua autonomia nell’alimentarsi e  gratificarla nel suo legittimo desiderio di fare da sola. Ovviamente siamo partite da ingredienti delicati e digeribili come miglio, verdure, carni bianche fino ad approdare a sapori più decisi come carni rosse, feta, fagioli borlotti e, con la ricetta di oggi, salmone. Le polpette di salmone e patate che abbiamo preparato sono davvero velocissime da preparare, per questo motivo sono sicura che piaceranno tanto anche alle mamme! Continua a leggere »

Share

Polpettine di merluzzo e patate

Lascia un commento

Polpettine di merluzzo

Stando al  nostro menu, in principio dovevano essere polpette di salmone e patate, ma non avendo trovato un pezzo di salmone che mi convicesse, ho ripiegato sul filetto di merluzzo, che non manca mai nel nostro freezer e spesso si rivela provvidenziale. Aggiungendo il fatto che avevo del bel basilico fresco a disposizione, qualche pinolo avanzato dalla pasta con broccoli e pinoli, una zucchina…ecco che  è venuto fuori  un pesto cremoso e profumato con cui accompagnare questo piatto, magari spalmato su una fettina di pane, come abbiamo fatto noi, o a condimento di una pastasciutta, o  come sughetto in cui intingere queste sfiziose polpettine di merluzzo e patate. E così, dall’improvvisazione, è nato un piattino davvero facile da preparare ma allegro e festoso da gustare in compagnia dei nostri bimbi. Continua a leggere »

Share

Orzo con pesto di cavolo nero e orata

4 Commenti

Pesto di cavolo neroLa verdura protagonista di questa ricetta è il cavolo nero: un alimento dalle preziose proprietà: è ricco di sostanze antiossidanti, vitamine, tra cui la vitamina C, preziosissima alleata durante l’inverno, e  ha un elevato contenuto di ferro e calcio. Per poter godere appieno delle proprietà di questo vegetale, sarebbe preferibile mangiarlo crudo o cotto al vapore per un massimo di 10 minuti. Personalmente, lo ammetto, non ne amo particolarmente il sapore, lo trovo un po’ troppo forte e  deciso. L’altro giorno però, l’ho proposto alle bambine sotto forma di “pesto” (roba che se mi sentono i suoceri genovesi mi disconoscono) e devo ammettere che abbiamo fatto una bella scoperta, al punto che questo condimento diventerá un classico invernale a casa nostra. In questa ricetta lo propongo accompagnato all’orata, ma il pesto di cavolo nero si presta benissimo a condire da solo un primo piatto gustoso e salutare! Continua a leggere »

Share