Apple pie vegana

2 Commenti

Apple pie veganaIn famiglia non siamo vegetariani nè tantomeno vegani, ma molti dei miei pasti (soprattutto quelli che mi preparo da sola o che scelgo al bar/ristorante) sono privi di carne e derivati animali. Trovo infinitamente fantasiosa (oltre che sana) la cucina veg e ho sempre voglia di provare qualche nuova ricetta e combinazione di ingredienti ispirata al mondo più green che ci sia. Anche le bimbe consumano spesso piatti vegetariani o anche vegani, basti pensare alle tante combinazioni cereali-legume-verdure che mi piace proporre loro.

C’è un ramo, però, della cucina vegana che mi incuriosisce ed affascina più di tutti: i dolci.

Se è vero che la pasticceria è un’arte esatta, quando non si hanno a disposizione ingredienti come burro, latte e uova lo spazio per l’improvvisazione si azzera proprio. Per questo motivo, dopo qualche esperimento non sempre felice, l’altro giorno in libreria ho scelto un libro che mi sta svelando tanti interessanti trucchi e segreti: Dolci vegolosi, un   manuale con le basi della pasticceria vegana e tante ricette buone e semplici. Un piccolo tesoro con le ricette di Cristiano Bonolo, chef del magazine vegolosi.it: un vero punto di riferimento per chi ha scelto lo stile di vita vegano e per chi vi ama attingere per un’alimentazione sana e varia.

Il mio primo esperimento è stata questa semplice torta di mele. Una volta reperiti gli ingredienti (li trovate tutti nei negozi di prodotti biologici) è facilissimo realizzarla. Il sapore è autentico e gustoso, i sensi di colpa bassissimi e la colazione o la merenda sana per tutta la famiglia è bella che pronta! Continua a leggere »

Share

Sorgo con fagioli e zafferano

2 Commenti

Sorgo con fagioliOggi ha piovuto, ma proprio tantissimo. Sono uscita come ogni mattina per accompagnare Allegra alla scuola materna (guai a chiamarla asilo, mi raccomando) e, col piccolo nel marsupio e lei tutta coperta dalla sua mantellina gialla e gli stivali rosa, ci siamo avventurati sotto un vero acquazzone. Ci siamo anche divertite e, una volta raggiunta la scuola e salutato la ricciolina, io e il panetto di burro siamo tornati verso casa, che stare sotto l’ombrello cuore a cuore con la pioggia battente era anche molto romantico e suggestivo, ma ad un certo punto non ne potevo proprio più. E così, con Camilla impegnata fuori al suo spazio giochi, abbiamo dato il via alla mattinata più pigra del secolo, con lui che un po’ dormiva e un po’ poppava e io sul divano, tazza fumante, tv di sottofondo, i pad a leggere i blog di alcune colleghe mamme che tra pochissimo avrò modo di conoscere al Mammacheblog.

Arrivata l’ora di pranzo è venuto quasi naturale preparare un piatto dal sapore un po’ invernale: sorgo con fagioli borlotti e zafferano. Era da un po’ che volevo sperimentare lo zafferano con Camilla, lo ha assaggiato una volta dal nostro piatto e mi sembrava aver apprezzato e così ho deciso di utilizzarlo per completare ed arricchire il piatto di cereali e legumi di oggi.

Il sorgo è un cereale privo di glutine ed altamente digeribile. Una fonte di carboidrati (e non solo) molto interessante da alternare ad altri cereali e da proporre senza remore anche ai più piccoli. A me piace molto risottare il sorgo, che si presta a questo tipo di cottura assumendo una consistenza morbida e gradevole. Per ottimizzare il contributo nutrizionale del sorgo e completarlo, è bene abbinare a questo cereale un legume, noi abbiamo scelto i fagioli borlotti, particolarmente amati dalla piccola Camilla.

Lo zafferano è una spezia molto pregiata, ha proprietà davvero preziose essendo ricco di sali minerali, vitamine e antiossidanti, il suo sapore caratteristico può sia piacere che no. Io ne ho usato un quantitativo minimo, perché i bambini sono molto più sensibili di noi al gusto delle spezie. Continua a leggere »

Share

Miglio con lenticchie e agretti

2 Commenti

Miglio con lenticchie e agrettiConoscete gli agretti o barba di frate? Si tratta di una delle molte verdure che ci porta la primavera. A me personalmente piacciono molto, adoro la loro consistenza corposa e anche il sapore lievemente aspro, come suggerisce il nome.

Gli agretti, oltre ad avere un sapore particolarmente gradevole, sono ricchi di fibre e di acqua, presentano anche buone quantità di  calcio, vitamina A e del gruppo B, e piccole quantità di vitamina C, Vengono venduti a mazzetti e bisogna tagliare la parte bassa del gambo (di colore rossastro e ricoperta di terra) e avere cura di lavarli bene in quanto tendono a trattenere la terra. Io in genere li cucino al vapore per circa 15 minuti e poi li condisco semplicemente con olio, un pizzico di sale e un goccio di limone. In questa ricetta invece ho abbinato il miglio con lenticchie e agretti, in modo da ottenere un piatto unico da proporre alla piccola Camilla. Li ho voluti utilizzare in questo piatto, volutamente carico di fibre, visto che la piccola Camilla sta purtroppo vivendo un periodo di stipsi ostinata. Posso garantire che il piatto, abbinato a tanta acqua, ha sortito l’effetto desiderato e quindi lo consiglio nel caso in cui anche i vostri bimbi abbiano lo stesso problema, viceversa meglio evitare per chi vive la situazione opposta o per gli intestini più piccini che è meglio non sovraccaricare con le fibre. Continua a leggere »

Share

Tartare di avocado su riso rosso

Lascia un commento

Tartare di avocado

Adoro l’avocado. Il suo gusto e la sua consistenza cremosa mi sono sempre piaciuti, si tratta di un frutto tropicale ma che viene prodotto anche in Italia e da agricoltura biologica, quindi non ci sono scuse per non portare questo prezioso alimento nelle nostre tavole e anche nei piatti dei nostri bambini. Da un punto di vista nutrizionale, infatti, si tratta di un prodotto eccellente: ricco di vitamine (tra cui la D e la K tanto preziose per i nostri bimbi), antiossidanti (soprattutto vitamina A ed E) e sali minerali come potassio, fosforo, magnesio e calcio, la sua principale caratteristica è quella di contenere i “grassi buoni” sotto forma di Omega 3 e acido linoleico, preziosissimi per il buon funzionamento del sistema cardio circolatorio. Si tratta di un alimento altamente nutriente per la presenza di grassi e proteine. Dal punto di vista della resa in cucina, l’avocado è un prezioso alleato nella preparazione di piatti ed insalate sfiziose, io personalmente lo mangio anche da solo col cucchiaino e qualche goccia di limone, ma quando sono incappata in questa ricetta di It’s Healthylicious non ho potuto resistere alla tentazione di provarla.

Io ho seguito alla lettera le indicazioni riportate nell’e-book redatto da Sandymama, perché la ricetta mi ispirava moltissimo e devo dire che Camilla, quasi due anni, ha decisamente apprezzato anche ingredienti come senape e peperone. Per i bimbi più piccini io avrei invece pensato a qualche modifica alla ricetta originale: sostituire il riso integrale con il riso bianco o un mix dei due (il riso raffinato è decisamente meno ricco di proprietà ma digeribile ed assimilabile anche dai più piccoli), sostituire la senape con un cucchiaino di pesto fatto in casa e sostituire i peperoni con altre verdure come le carote, non mettere le verdure a crudo ma sbollentarle lievemente per ammorbidirle. Continua a leggere »

Share

Mini piadine veg

5 Commenti

Piadine veg

Queste mini piadine veg nascono da un’idea di Maschio Alfa. Qualche sera fa eravamo rimasti senza pane, che si fa? Ecchecavolo, ma come si fa? Ebbene, ecco che lui si tira su le maniche della camicia e con pochi ingredienti e col matterello prepara in pochi minuti delle piadine. Il nostro capofamiglia. Le bimbe erano gasatissime e anche io sono rimasta sorpresa dalla facilitá della loro preparazione. Volendo proporre una rivisitazione veg della ricetta originale, ho poi preparato delle mini piadine con soli ingredienti di origine vegetale e con ripieno di lenticchie e carote. Il formato piccolo è risultato perfetto per le manine delle bimbe ed il pranzo si è trasformato in una festa. Continua a leggere »

Share