Zuppa con cicerchia

Lascia un commento

Zuppa di cicerchiaIeri abbiamo provato un nuovo legume per Camilla, che fino ad oggi aveva mangiato solo le lenticchie rosse decorticate e assaggiato i ceci decorticati (che però le avevano creato un po’ troppa aria nel pancino e che per ora abbiamo accantonato). La cicerchia è un legume tipico dell’Italia centrale e molto poco conosciuto, anche perchè teoricamente, per consumarla, bisogna lasciarla a lungo in ammollo e sciacquarla assai accuratamente prima di cuocerla in quanto, pare, che la sua buccia contenga  una sostanza tossica che in passato, tra i suoi assidui consumatori, ha provocato nientemeno che casi di paralisi… Ecco, ovviamente io non ho dovuto fare nulla di tutto ciò, e in quel caso avrei senza dubbio desistito, perchè ho bellamente trovato la cicerchia decorticata e spezzettata (vasetto in basso a sinistra della foto) che, dopo un rapido risciacquo, può essere tranquillamente cotta. Continua a leggere »

Share

Semini di timilia con tacchino e zucchine

Lascia un commento

Timilia con tacchinoLunedì, prima della devastazione influenzale che si è abbattuta sulla sottoscritta, abbiamo fatto in tempo a provare una nuova ricetta a base di semini di timilia con tacchino e zucchine.

La timilìa, incontrata per la prima volta settimana scorsa sugli scaffali di un negozietto Bio, è una varietà di grano duro proveniente dal centro della Sicilia, la sua caratteristica principale è quella di avere un basso contenuto di glutine rispetto ad altri tipi di grano. Io mi sono subito incuriosita e ho  voluto provarla per una serie di fattori: la curiosità di provare un prodotto nostrano e in via di estinzione, i semini sono molto piccoli e il loro formato mi sembra perfetto anche per i piccolini senza (o con pochi) denti, last but not least, ammetto che la mia attenzione è stata catturata anche dai tempi di cottura: quei 5/6 minuti che quando sei di fretta ti cambiano la vita. Continua a leggere »

Share